In questo fine settimana, a partire da venerdì 13, si rincorrono le voci su un malessere che avrebbe causato la morte del generale Khalifa Haftar. Per chi non avesse presente questo nome, si tratta del generale libico che tiene sotto il suo comando un variegato mosaico di tribù in Libia che non ha mai riconosciuto il governo di Fayez A-Serraj, il primo ministro della Libia riconosciuto dalla comunità internazionale occidentale.

Haftar è oggi ricoverato in una clinica parigina e le notizie sul suo stato di salute sono frammentarie. Il quotidiano Repubblica ha ricevuto notizia da una sua fonte interna al Consiglio Presidenziale di Tripoli della morte del generale. Quello che sembra certo è che, pur non essendo confermata la sua morte, il generale Haftar difficilmente tornerà a guidare la compagine anti-Serraj, riaprendo di fatto un fronte di confusione tra le tribù libiche che erano, fino a settimana scorsa, sotto il suo controllo. L’entourage di Haftar ha cercato di rassicurare i capi tribù alleati della buona salute del generale, ma se a breve Haftar non rientrerà sul campo a dirigere la fazione sotto il suo controllo, il fragile equilibrio libico potrebbe nuovamente saltare.

Davide Vavassori
Leave a reply

Lascia un commento