I primi scontri tra i due governi in Libia

Leggi anche

Nella giornata di domenica in Libia le milizie che fanno capo al governo di Tobruk (guidate dal Generale Aftar e sostenute da Egitto ed Emirati Arabi), hanno attaccato e conquistato i porti di Ras Lanuf ed Es Sider, tra Sirte e Bengasi. Questi due porti hanno una certa importanza, perché è da qui che continua a partire – seppur in maniera molto minore rispetto al periodo prima della guerra civile – il petrolio estratto nel Paese.

A difesa degli stabilimenti c’era la Guardia petrolifera libica, guidata da Ibrahim Jathran. La Guardia petrolifera, a dispetto del nome “istituzionale”, è nei fatti una vera e propria milizia autonoma. Questa milizia a luglio era arrivata ad un accordo con l’altro governo – quello stanziato a Tripoli e sostenuto dalla comunità internazionale, guidato da Fayez Serraj – per la ripresa del commercio e delle esportazioni petrolifere.

I governi di Tripoli (che controlla l’ovest del Paese) e di Tobruk (che controlla la parte est) sono entrambi impegnati nella lotta contro le fazioni islamiste e contro l’Isis, ma non sono mai riusciti a giungere ad un accordo che potesse contemplare la formazione di un governo di unità nazionale capace di operare su tutto il territorio. Fino ad oggi, però, non si era mai giunto allo scontro armato tra i due governi libici.

Questo nuovo sviluppo potrebbe decretare il fallimento della missione Onu che aveva affidato al governo di Tripoli di Serraj il compito di riunire la Libia, e a cui il Generale Aftar si era sempre opposto. La presa dei due porti – in altri due, Brega e Zueitinasi, si sta ancora combattendo – potrebbe inoltre complicare quella che secondo Reuters sarebbe l’unica possibilità per la Libia di ricostruire le fondamenta dello Stato, e cioè la ripresa dell’esportazione stabile del petrolio estratto nel Paese, che da solo varrebbe il 95% delle entrate statali.

Intanto nella giornata di oggi è stato comunicato dal governo italiano l’invio in Libia di 100 medici e 200 militari della Folgore. Il loro mandato sarà quello di costruire un ospedale da campo nei pressi di Misurata e sostenere l’esercito del governo di unità nazionale di Serraj, che da tempo chiedeva aiuti in questo senso.

di Lorenzo Carota

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Dall'archivio

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza cookie e tecnologie similari per assicurare ai visitatori un’esperienza ottimale, fornendo informazioni personalizzate, memorizzando le preferenze di marketing e prodotti e facilitando la ricerca delle informazioni appropriate. Di seguito sono disponibili maggiori informazioni sull’utilizzo di cookie e di tecnologie similari, su come vengono utilizzati e su come gestirli. Questo sito fa riferimento alla normativa sull’uso dei cookies identificabile presso il garante della privacy è possibile approfondire l’uso dei cookies al seguente link seguendo quindi le indicazioni del Garante della Privacy secondo il Registro dei provvedimenti n. 229 dell’8 maggio 2014. I cookies presenti sul nostro sito potranno essere di tre tipologie: Cookies tecnici, indispensabili al fine della navigazione sul nostro sito e quindi obbligatori nel caso si volesse procedere alla fruibilità delle pagine stesse del sito di Terze parti cioè quei cookies che non gestiamo noi, ma che servono per avvalerci di servizi esterni al nostro sito, che attualmente sono Cookies di Profilazione che sono definiti anche di analytics utili al fine statistico e analisi dei sistemi di navigazione degli utenti all’apertura della pagina web si chiede autorizzazione all’uso e all’installazione dei cookies, se accetti potrai navigare nel nostro sito. La chiusura del banner d’autorizzazione dei cookies mostrerà un tuo assenso all’installazione del cookies stesso. Se volessi eliminare i nostri cookies dal tuo computer, tablet o telefono dovrai procedere con l’eliminazione manuale nel browser di navigazione, seguendo le istruzioni relative a: Gestione Cookies Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it Gestione dei Cookies Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/internet-explorer/delete-manage-cookies#ie=ie-11 Gestione dei Cookies Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Gestione%20dei%20cookie Gestione dei Cookies Safari: http://supporto.teletu.it/assistenza-tecnica/configurazioni/browser-internet/safari/gestione-cookie/

Chiudi