Giappone: è davvero la fine dell’Abenomics?

Le dimissioni del premier Shinzo Abe hanno aperto un periodo nuovo per il Giappone. Chi sarà il successore dell'ideatore dell'Abenomics?

Elezioni in Bielorussia: una nuova Maidan?

Le proteste popolari scatenate dal risultato delle elezioni in Bielorussia hanno riportato alla memoria di molti, gli eventi avvenuti in Ucraina nel 2014. Le differenze tra quanto successo a Kiev e quanto sta ora accadendo a Minsk sono numerose, ma un epilogo diverso della storia dipenderà dalle azioni degli attori esterni.

Negli USA i neri non riescono a respirare

Le proteste per l’omicidio di George Floyd hanno fatto riemergere il problema del razzismo radicato nel sistema sociale, politico ed economico americano, ma sono state precedute da un evento che, contrariamente a quanto si possa pensare, ha colpito gli americani in modo tutt'altro che indiscriminato: la pandemia di coronavirus.

Accordo sul Recovery Fund, l’Europa (per ora) è salva

Il Consiglio europeo, dopo quattro giorno di estenuanti trattative, ha raggiunto un accordo sul Recovery Fund. Ma basterà a salvare la vecchia Europa?

La Polonia resta divisa sui valori dell’Europa

Riconfermato Andrzej Duda alla presidenza della Polonia. Fino all'ultimo è stato testa a testa con Rafal Trzaskovski, il candidato che ha risvegliato lo "spirito europeista".

Curdi, Yazidi, Drusi e Mandei: l’oppressione nel Levante.

Curdi, Yazidi, Drusi e Mandei: l'oppressione nel Levante.

Cosa resta delle Primavere Arabe

Gli eventi succedutisi nei paesi arabi all’inizio del 2011, passati alla storia come “Primavera Araba”, hanno portato...

La difesa dei principi fondamentali dell’Unione europea

Come possono le Istituzioni europee salvaguardare i principi su cui si fonda l’Unione, rispetto alle tendenze illiberali prevalenti in alcuni Paesi membri?

Il golpe in Mali e il risiko del Sahel

Il recente colpo di stato in Mali è l'ennesimo guizzo di una regione attraversata da numerose tensioni profonde, da complessi giochi di potere e da molti interessi incrociati.

La profezia di QAnon

Sembra assurdo, eppure non è la trama dell’ennesimo spy movie alla James Bond, ma ciò in cui credono i seguaci di...

CONFLITTI

La difficile pace tra Etiopia ed Eritrea

Risale al 3 maggio l'ultimo incontro tra il presidente dell'Eritrea ed il premier etiope. Lo scopo della riunione bilaterale è stato quello del rafforzamento delle relazioni tra i due paesi ed il proseguo dell'attuazione dell'accordo di pace siglato nel 2018. Qui vi raccontiamo perché, storicamente, questa pace faccia fatica a decollare.

I Balcani tra tensioni etniche ed integrazione europea

Per fattori storici, i Balcani si ritrovano in una posizione di bilico, in precario equilibrio tra l’appartenenza alla sfera culturale e spirituale dell’Europa, e gli arcaismi e i levantinismi tipici dei popoli sottoposti alla plurisecolare dominazione turca.

Il caso Makhlouf e le critiche russe ad Assad: verso una frattura?

Le ultime settimane sono state dense di eventi inaspettati che potrebbero cambiare la geopolitica del conflitto e far vacillare il regime...

STRATEGIA

Ostaggi dei terroristi: pagare (o no) il riscatto?

Pagare o meno il riscatto in caso di rapimento di un connazionale da parte di un gruppo di terroristi? Come si muovono i Paesi europei e come agiscono - in casi analoghi - Stati Uniti, Giappone e Gran Bretagna?

L’ascesa turca nel Mediterraneo orientale

Dalla Libia a Cipro, la preoccupante militarizzazione del Mediterraneo orientale è in parte dovuta all'aumento della presenza turca nella regione, già destabilizzata...

Armi russe in Siria: strategie di crescita

La Russia ha sfruttato il conflitto siriano come laboratorio e vetrina per testare nuove armi. Con quali risultati? In...

STORIA

Dai Balcani a Dabiq

Parte della popolazione islamica dei Balcani è ricettiva ai messaggi di predicatori radicali, che hanno saputo orientare il loro progetto di terrore. "L'onore è...

Ma parliamo un po’ dell’Andorra

L'Andorra, la piccola nazione Europea schiacciata sui Monti Pirenei fra la Spagna e la Francia, priva di sbocco al mare e dipendente dalla Repubblica Francese e il Regno di Spagna, gioca un ruolo interessante nello scacchiere Europeo: è un importante "decompressore" delle dinamiche socio-economiche fra i due paesi ed è porto franco per molti traffici.

La Libia prima del 2011

Per capire la Libia di oggi è utile fare un ripasso della storia del paese precedente alle rivolte della cosiddetta "primavera araba".

pianeta terra

Geopolitica del cambiamento climatico #3

La deforestazione non è un fenomeno naturale, o una conseguenza indiretta di politiche industriali scellerate, ma una vera e propria attività umana.

Com’è andato il G20 di Hangzhou?

Al vertice di Hangzhou si sono registrati alcuni avvenimenti interessanti, ma non necessariamente determinanti. Vi raccontiamo quali.

Come porre fine all’incubo della plastica

La soluzione al problema della plastica potrebbe essere un'economia circolare della stessa.

MIGRAZIONI

La pressione cinese sul confine russo

L'ascesa del fenomeno migratorio cinese nell'estremo oriente russo, terra un tempo sotto il dominio dell'Impero Celeste, viene vista da Mosca come una potenziale minaccia

Gli Stati Uniti stanno esternalizzando in Messico la “crisi migratoria”

Con l’arrivo in Messico di migliaia di migranti sud e centro americani, alla volta degli Stati Uniti, si è creata un'emergenza umanitaria, prima che migratoria, e che il Messico da solo non sarà in grado di gestire.

La Libia continua a rimanere un problema

Tra fazioni in lotta, interferenze straniere. fondamentalisti islamici, migranti e molto altro, il ponte desertico tra Europa e Africa è in fiamme.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza cookie e tecnologie similari per assicurare ai visitatori un’esperienza ottimale, fornendo informazioni personalizzate, memorizzando le preferenze di marketing e prodotti e facilitando la ricerca delle informazioni appropriate. Di seguito sono disponibili maggiori informazioni sull’utilizzo di cookie e di tecnologie similari, su come vengono utilizzati e su come gestirli. Questo sito fa riferimento alla normativa sull’uso dei cookies identificabile presso il garante della privacy è possibile approfondire l’uso dei cookies al seguente link seguendo quindi le indicazioni del Garante della Privacy secondo il Registro dei provvedimenti n. 229 dell’8 maggio 2014. I cookies presenti sul nostro sito potranno essere di tre tipologie: Cookies tecnici, indispensabili al fine della navigazione sul nostro sito e quindi obbligatori nel caso si volesse procedere alla fruibilità delle pagine stesse del sito di Terze parti cioè quei cookies che non gestiamo noi, ma che servono per avvalerci di servizi esterni al nostro sito, che attualmente sono Cookies di Profilazione che sono definiti anche di analytics utili al fine statistico e analisi dei sistemi di navigazione degli utenti all’apertura della pagina web si chiede autorizzazione all’uso e all’installazione dei cookies, se accetti potrai navigare nel nostro sito. La chiusura del banner d’autorizzazione dei cookies mostrerà un tuo assenso all’installazione del cookies stesso. Se volessi eliminare i nostri cookies dal tuo computer, tablet o telefono dovrai procedere con l’eliminazione manuale nel browser di navigazione, seguendo le istruzioni relative a: Gestione Cookies Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it Gestione dei Cookies Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/internet-explorer/delete-manage-cookies#ie=ie-11 Gestione dei Cookies Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Gestione%20dei%20cookie Gestione dei Cookies Safari: http://supporto.teletu.it/assistenza-tecnica/configurazioni/browser-internet/safari/gestione-cookie/

Chiudi